Incubare uova di gallina con l’incubatrice Covatutto 54 Novital

2
637
Alimentazione per Galline ovaiole e animali da cortile | Raggio di Sole

In questo video-articolo, guidati dalle parole dello zoologo Andrea Mangoni, anche noto esperto ed appassionato di avicoltura, conosceremo più da vicino e nel dettaglio l’incubatrice Covatutto 54 della ditta Novital.

Abbiamo già avuto modo in passato di seguire le ottime spiegazioni “passo-passo” di Andrea relativamente anche ad altri importanti modelli di incubatrice per uova del panorama italiano, come ad esempio nel caso dell’incubatrice Lumia 8 della Borotto, quindi un attento e profondo conoscitore di tutto ciò che concerne l’incubazione di uova (e non solo di galline).

Grazie a questo video-articolo, come accennavamo poco sopra, imparereremo “step by step” come utilizzare al meglio l’incubatrice Covatutto 54 digitale automatica di Novital, e tutti i settaggi e le azioni da compiere per ottenere i migliori risultati di schiusa.

Un suggerimento importante: TUTTI i modelli della linea Covatutto Novital vanno utilizzati in stanze con una temperatura sopra i 18°C.
Le macchine vanno sempre sistemate su un mobiletto (mai adagiate in terra!) e, tra l’incubatrice e il piano di appoggio, è caldamente consigliato l’inserimento di una sottile lastra di polistirolo. (ATTENZIONE: questi ultimi suggerimenti valgono anche per TUTTE le incubatrici non coibentate, di qualunque marca o modello).

Pollai Domestici da Giardino e Accessori per Galline | Omlet

Incubare uova di gallina con l’incubatrice Covatutto 54 Novital

Descrizione dell’incubatrice Covatutto 54 Novital

L’incubatrice Covatutto 54 Digitale Automatica di Novital è una macchina con corpo in plastica e dotata di una leggera coibentazione interna in polistirolo. La temperatura di utilizzo consigliata è in stanze sopra i 18°C.

Il coperchio trasparente permette di osservare al meglio il procedere dell’incubazione.
Le uova sul fondo sono disposte orizzontalmente e questo fa si che la capienza della macchina vari a seconda della tipologia di uova inserite; ad esempio, la Covatutto 54 prende il nome dal fatto che è stata calibrata con uova di gallina di misura 50×40 millimetri, e quindi può contenere fino ad un massimo di 54 uova di quella dimensione. Uova di gallina di dimensioni superiori comporteranno una diminuzione del numero effettivo di uova contenute nella macchina (ad esempio, in caso di uova di dimensione media, la macchina può ospitarne circa 40).
Può contenere però un numero superiore di uova di galline bantam, e ancora superiore di uova di quaglia o di fagiano (circa 60); al contrario, conterrà un numero minore di uova di oca o di tacchino.

La macchina è dotata di motorino gira-uova che trascina avanti e indietro il fondo sul quale sono adagiate le uova, permettendone così la rotazione.
Il rabbocco dell’acqua avviene tramite una pratica vaschetta esterna dotata di coperchio.
Il display digitale anteriore permette di regolare la temperatura e di impostare i giorni di durata dell’incubazione.

Assemblaggio dell’incubatrice Covatutto 54 Novital

Iniziamo l’assemblaggio montando la vaschetta per il rabbocco dell’acqua dall’esterno, facendo attenzione ad inserire correttamente la guarnizione. Una volta montata possiamo facilmente aggiungere acqua all’interno dell’incubatrice, comodamente dall’esterno.

A questo punto posizioniamo la griglia di fondo in modo tale che il piccolo foro sul lato destro sia in corrispondenza con l’altro piccolo foro presente sulla parete interna dell’incubatrice, corrispondenza che ci servirà poi per montare in modo corretto il gira-uova.

Fissiamo adesso il motorino gira-uova alla macchina. Una volta fissato e agganciato alla griglia di fondo grazie all’apposita vite dotata di distanziale, andiamo a verificare che il perno esterno al motorino abbia “un po’ di gioco”, cosa questa che permetterà alla macchina di funzionare a dovere.

Giunti a questo punto, iniziamo quindi ad inserire i separatori sulle griglie; per determinare la distanza corretta a cui mettere i distanziatori successivi al primo, basta posare un uovo sulla griglia e fissare alla giusta distanza il secondo, e così via (in modo tale che l’uovo possa comunque girare senza essere troppo costretto). In questo modo, quando il fondo si sposterà per effetto del gira-uova, l’uovo potrà girare.

Adesso siamo pronti per mettere il coperchio alla nostra incubatrice ed attaccare la spina. La macchina inizia così a lavorare e riscaldare.

La macchina è impostata per raggiungere i 37,8°C e una volta raggiunta potremo inserire velocemente le uova. Sistemate le uova rimettiamo il coperchio, riaccendiamo la macchina e attiviamo il gira-uova.

L euova sistemate all'interno dell'incubatrice Covatutto 54 Novital

Il display digitale dell’incubatrice Covatutto 54 Novital

Il display dell’incubatrice Covatutto 54 è un display digitale, che presenta 3 icone differenti collegate a dei led triangolari presenti sul lato sinistro del display.
Il primo in alto ricorda di girare le uova, il secondo di aggiungere acqua, e il terzo si accende quando è il momento di mettere le uova in schiusa.

Entro i primi 5 secondi dall’accensione della macchina, schiacciando contemporaneamente le due freccette alto/basso poste sul lato destro del display digitale, si possono attivare e verificare alcune funzioni:
– la F01, permette di impostare la temperatura da gradi Celsius a gradi Fahrenheit;
– la F02 permette di disattivare l’icona del girare le uova;
– la F03 permette di disattivare l’icona dell’aggiungere acqua alla vaschetta.

Veniamo ora alla parta più interessante per gli allevatori, ovvero variazione di temperatura e variazione dell’impostazione dei giorni necessari alla schiusa.

Mantenendo premuta la freccia superiore, comincia a lampeggiare la temperatura; a questo punto possiamo utilizzare le due freccine per impostare la temperatura a quanto desiderato (in un intervallo tra i 25°C e i 40°C).
Mantenendo premuta la freccia in basso compaiono i giorni a cui è impostata la macchina per l’incubazione delle uova; quando questi cominciano a lampeggiare possono essere variati premendo sulle freccine fino ad un tetto massimo di incubazione di 40 giorni.
In questo caso, dato che dobbiamo incubare uova di gallina, imposteremo questa funzione su 21 giorni. Così facendo, al 18° giorno, si accenderà il led corrispondente che ci ricorderà di mettere le uova in schiusa.

Speratura delle uova incubate

Al 5° giorno di incubazione arriva il momento di effettuare una prima speratura delle uova; preleviamo le uova una ad una e al buio le illuminiamo con una luce bianca abbastanza intensa e in modo molto ravvicinato. Se compare il così detto “anello di sangue” significa che purtroppo l’embrione è morto prematuramente (in questo caso, su 43 uova inserite, 3 non erano state fecondate e 1 presentava una morte embrionale precoce).
Quando invece le uova sono sane e feconde si mostra all’interno dell’uovo il classico “ragnetto” dell’embrione vitale.

Mettere le uova in schiusa

Giunti al 18° giorno è il momento di mettere le uova incubate in schiusa.
La prima cosa da fare è rimuovere con attenzione la vite e il distanziatore che bloccano il motorino gira-uova al fondo. Ora, dobbiamo far scivolare delicatamente la griglia di fondo in modo da centrarla e poi togliamo tutti i separatori centrali lasciando soltanto quelli ai lati.
Cosa importante: in questo modo all’esterno dei due separatori si è creato uno spazio in cui i pulcini, una volta usciti dall’uovo, potrebbero cadere. Per evitare questo prendiamo due dei separatori prima tolti e li posizioniamo ciascuno, sdraiato, a chiudere la fessura. In questo modo saremo certi e sicuri che i pulcini non potranno cadere in nessun modo sotto la griglia di fondo.

La schiusa delle uova nell’incubatrice Covatutto 54 Novital

Alla sera del 20° giorno le uova cominciano a schiudersi e i pulcini a pigolare.
Su 40 uova buone (quelle rimaste dopo la prima speratura) sono nati 36 pulcini, per un risultato dunque superiore all’85%. I pulcini stanno bene e nessuno dei nati ha avuto problemi al momento della schiusa.

Pulcini in schiusa nell'incubatrice Covatutto 54 Novital

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome