Quiche Lorraine vegetariana: ricetta della torta salata per eccellenza | Tuttosullegalline.it
Alimentazione per Galline ovaiole e animali da cortile | Raggio di Sole

La Quiche Lorraine non è altro che una base di pasta briseé (pâtes briseé) che contiene un composto, denominato “apparecchio”, di crème fraîche (realizzato a base di uova e panna).
Nella crème fraîche la tradizione esige l’utilizzo della pancetta tagliata finemente, ma in questo caso, trattandosi di una Quiche Lorraine vegetariana, utilizzeremo soltanto formaggio Emmental grattugiato e cipolle, servendoci ovviamente delle uova fresche del nostro piccolo pollaio domestico.

La Quiche Lorraine può essere definita la “torta salata per eccellenza”, originaria della cucina francese (e precisamente della regione della Lorena), è oggi un’eccellenza diffusa in tutto il mondo.

Un guscio di pasta che accoglie una farcitura salata e che può essere gustata sia come accompagnamento ad aperitivi (magari aperitivi con uovo) sia come antipasto, nonché infine come piatto unico abbinato ad esempio da un insalata (perché no ad un’insalata nizzarda).

E’ una delle tante ricetta con uova che utilizza ingredienti semplici e che oggi è celebrata come un’eccellenza culinaria dai più grandi chef stellati. La Giornata Mondiale della Quiche Lorraine è il 2 Maggio (#QuicheLorraineDay).

Pollai Domestici da Giardino e Accessori per Galline | Omlet

Quiche Lorraine: origini e storia

Dipinto di Alphonse de Neuville, 1879
Difesa della porta di Longboyau, Castello di Buzenval, 21 ottobre 1870 (Alphonse de Neuville – 1879).

In dialetto lorenese “quiche” significa “torta” e l’origine del termine, così come spesso accade, racconta le origini storiche di questa ricetta di fine Ottocento; infatti il termine deriva a sua volta dal tedesco “kuchen” che vuol dire anch’esso “torta”, nel senso di guscio/impasto che può contenere un riempimento sia salato che dolce.

Questa strana origine tedesca di un termine francese risale al periodo della guerra franco-prussiana, nella quale i francesi furono costretti a cedere l’Alsazia e la Lorena all’impero tedesco. Fu così che in quegli anni, elementi della tradizione tedesca entrarono in contatto con la tradizione francese e alcuni termini (quali “kuchen”) furono assorbiti e rielaborati dalla lingua parlata delle popolazioni dei territori neo annessi.

La Lorena è forse il “fazzoletto di terra” più conteso del centro Europa, una regione che Francia e Germania si sono combattute per secoli e che ancora oggi è terra di frontiera.
In questo senso la Quiche Lorraine è una ricetta di fusione tra usi e costumi di popolazioni diverse, e come spesso accade, questo elemento diventa un assoluto punto di forza è quindi una chiave di successo.

Varianti della Quiche Lorraine

Tra le più note varianti della Quiche Lorraine” si segnalano:

  • la Quiche Vosgienne: che prevede l’aggiunta del formaggio (Emmental) ed è la versione originaria e apprezzata nel dipartimento di Vosgi (sempre nella regione della Lorena);
  • la Quiche Alsacienne: che prevede l’aggiunta della cipolla ed è la versione originaria della cucina popolare e contadina dell’Alsazia.

Quiche Lorraine: ricetta vegetariana

Quiche Lorraine vegetariana con Emmental, cipolla e spinaci
Quiche Lorraine vegetariana con Emmental, cipolla e spinaci.

La ricetta della Quiche Lorraine è molto semplice e richiede solo un po’ di tempo e un minimo di manualità nella stesura con il mattarello della pasta briseé.

Ingredienti per una Quiche Lorraine per 8 persone (teglia da 22-24 cm)

Ingredienti Quiche Lorraine

Ingredienti per la pasta briseé:

  • 300 gr farina “00”
  • 150 gr burro freddo
  • 2 cucchiai acqua fredda
  • 1 pizzico di sale

Ingredienti per la crème fraîche (“apparecchio”):

  • 3 uova del “nostro paniere”
  • 300 ml di panna fresca
  • q.b. pepe nero in polvere
  • q.b. noce moscata in polvere
  • q.b. sale

Ingredienti per la farcitura:

  • 1 cipolla
  • 200 grammi di verdure miste di stagione
  • q.b. olio
  • q.b. sale
  • 150 gr di formaggio Emmental (o gruviera)

Preparazione della Quiche Lorraine

Preparazione della pasta briseé
Per preparare la pasta briseé mescolare velocemente (meglio con un’impastatrice per non scaldare gli ingredienti con le mani) la farina, con il sale e con il burro freddo, ed aggiungere cucchiai di acqua fredda quel tanto che basta per ottenere una pasta elastica e omogenea.
Impastare fino ad ottenere un panetto omogeneo e far riposare nel frigorifero per almeno 1 ora.

Preparazione della crème fraîche (“apparecchio”)
Per preparare la crème fraîche (“apparecchio”) lavorare velocemente le uova con una frusta per poi aggiungere la panna e continuare ad amalgamare, aggiungendo il pepe, la noce moscata ed il pizzico di sale.

Preparazione della crème fraîche
Preparazione della crème fraîche (“apparecchio”)

Preparazione della farcitura
Per preparare la farcitura è sufficiente lavare e tagliare la cipolla e le verdure e stufarle con olio e sale per pochi minuti.

Assemblaggio e cottura
Stendere la pasta briseé con un mattarello e adagiarla sulla teglia antiaderente (data la presenza del burro nell’impasto non è necessario imburrarla ed infarinarla).

Dopo aver tagliato il bordo poco al di sotto dell’altezza della teglia, si deve procedere a cuocerla in forno per 12 minuti a 190° (riempiendola di fagioli/cece secchi affinché non possa gonfiarsi o in alternativa bucherellandola con una forchetta), in modo tale che cuocia bene anche il fondo, che altrimenti assorbirebbe il liquido dell’ “apparecchio” e rimarrebbe poco cotto.

La base di pasta briseé (da precuocere 12 minuti)
La base di pasta briseé (da precuocere 12 minuti).

Una volta trascorsi i 12 minuti versiamo la crème fraîche (“apparecchio”) nella teglia, avendo cura di lasciare almeno un dito di distanza tra l’impasto liquido ed il bordo superiore della torta (bordo ricoperto di pasta brisée).

La farcitura con la crème fraîche
La farcitura con la crème fraîche (“apparecchio”).

Aggiungiamo quindi le verdure e per finire il formaggio Emmental grattugiato.

La farcitura finale con le verdure e l'Emmental grattugiato
La farcitura finale con le verdure e l’Emmental grattugiato.

Cuocere in forno per 15 minuti a 170°C. A fine cottura la Quiche Lorraine deve essere dorata e gratinata. Consigliabile servire tiepida.

Quiche Lorraine, il video della ricetta vegetariana

Ecco la video-ricetta della Quiche Lorraine sopra descritta.

Un piccolo suggerimento finale!

Un’idea molto carina da portare in tavola potrebbe essere quella di giocare sulle dimensioni della teglia (sempre rotonda come da tradizione) e realizzare ad esempio 8 o più mini-Quiche Lorraine, variandone la farcitura, e dunque colori e gusti!

Mini Quiche Lorraine

E voi avete mai realizzato la Quiche Lorraine? Avete seguito la ricetta classica con lancetta o questa vegetariana? Oppure un’altra ancora che fa parte della vostra tradizione familiare?
Raccontateci la vostra personale Quiche Lorraine nei commenti qui sotto o su facebook! 
Bon appétit! 🙂


“Egg Chef”, le 12 TOP ricette da fare con le uova del tuo pollaio

Interessato a realizzare sane e genuine ricette con le uova del tuo pollaio?
A parte tutte le idee sfiziose (e anche a volte insolite) che vi suggeriamo ogni settimana, queste a seguire sono le preparazioni con le uova più famose e cliccate sul web.
A voi la sfida di confrontarvi con ognuna di loro, facendo attenzione che per raggiungere la perfezione, anche quella in apparenza più semplice può in realtà nascondere diverse insidie:

Quando vanterete ottimi risultati in ognuna di queste 12 TOP ricette con le uova (che vanno dal primo al secondo, per finire con il dolce), potrete davvero definirvi degli Egg Chef stellati, in grado di servire un intero pranzo (o cena) a base di uova, un vero superfood che ci accompagna in tavola da migliaia di anni.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome