Frizzle, la razza avicola arricciata | Tuttosullegalline.it
Alimentazione per Galline ovaiole e animali da cortile | Raggio di Sole

La razza Frizzle è una razza avicola originaria del sud dell’Asia. Menzionata nella letteratura inglese fin dal 1676, appare poi anche in alcuni documenti tedeschi dalla prima metà del XVIII° secolo.

La caratteristica assai vistosa e inusuale della Frizzle è certamente il suo piumaggio arricciato (“frizzle” significa esattamente “arricciare”), dalla coda verso la testa, particolarità che rende le galline di questa razza estremamente affascinanti ed estrose, anche se è importantissimo sottolineare che in natura questo tipo di piumaggio non sarebbe affatto premiato, in quanto, nella perpetua lotta per la sopravvivenza, un siffatto manto rappresenterebbe per l’animale una debolezza e criticità.

Gallina Frizzle bianca (fotografia: Andrew Perris).

Galli e galline di razza Frizzle hanno infatti la necessità di dover essere protette da qualsiasi forma di meteo avverso in quanto il loro piumaggio arricciato non è impermeabile (come accade anche nella Moroseta) e neanche riesce a trattenere bene il calore corporeo, e quindi anche con vento e freddo avrebbero a soffrire molto.

Anche per questo motivo, benché di tanto in tanto la razza grande ricompaia, negli anni torna poi a svanire dagli allevamenti, proprio perché è più difficile tenere ben protetti esemplari di grosse dimensioni rispetto a quelli di taglia nana.

Pollai Domestici da Giardino e Accessori per Galline | Omlet

Frizzle: caratteristiche e temperamento

Chioccia Frizzle con pulcini
Chioccia Frizzle con pulcini.

Le galline di razza Frizzle, pur essendo allevate esclusivamente come avicoli ornamentali sono anche discrete depositrici, con una media di circa 120-150 uova all’anno.

La femmina di Frizzle è una buona chioccia ed ottima madre e, per questa ragione, spesso viene utilizzata anche come “mamma adottiva” (balia) per pulcini di altre razze.

Gli esemplari di razza Frizzle hanno cresta singola e non presentano tarsi piumati.
(Per sapere tutto sulle creste, organo fondamentale per galli e galline, ti consigliamo la lettura del seguente articolo: Cresta di galli e galline: tipologie, utilità e spia della salute dell’animale.)

Sono inoltre una razza nota per essere amichevole e confidente con l’uomo e per questa ragione è certamente una razza molto adatta come “animale familiare”, perfetta per essere allevata anche in un pollaio domestico sistemato in giardino.

Gallina e gallo di razza Frizzle
Gallina e gallo di razza Frizzle.

Una cosa a cui porre attenzione, e che andrebbe evitata, è quella di far accoppiare una gallina Frizzle con un gallo Frizzle.
Accoppiando infatti un maschio e una femmina di questa razza, c’è una probabilità del 25% di ottenere degli esemplari ‘Frazzle’. I ‘frazzles’ sono eccessivamente delicati, così tanto da essere quasi certamente destinati ad una morte prematura.
Le loro piume sono fragili anche soltanto al tatto, e vengono perdute con estrema facilità; questa mancanza di piumaggio sottopone il cuore ad un eccessivo sforzo e a numerosi altri problemi fisici, che spesso impediscono agli esemplari ‘frazzles’ di raggiungere la maturità.

Normale x Frizzle = 50% Frizzle + 50% Normale
Frizzle x Frizzle = 25% Normale, 50% Frizzle + 25% Frazzle

Non confondere il gene “Frizzle” con la razza Frizzle

Gallo di razza Frizzle
Gallo di razza Frizzle.

La distinzione tra il gene Frizzle (che è riconosciuto come varietà di razza) e la razza Frizzle è ben sintetizzata da Frances Bassom nel suo bel libro “GALLINE, cura e razze – Guida pratica all’allevamento”:

“Il gene responsabile dell’arricciatura del piumaggio è noto da secoli e spesso gli uccelli con questo tratto del piumaggio sono stati definiti “Friesland fowl” (da non confondere con la Frisia). Si trovano illustrazioni di esemplari a penna riccia nell’ornitologia di Aldovrandi, volume pubblicato nel 1600. 

Oggi possiamo considerare questo tratto come un qualcosa di grazioso e vaporoso, ma uno studioso vittoriano scrisse che gli esemplari a penna riccia sembrava “fossero stati trascinati dal posteriore in un cespuglio di ginestrone”.

E’ importante sapere che una doppia dose di gene arricciato può portare piume piccole e fragili. Per evitare di produrre questi esemplari, gli allevatori utilizzano l’incrocio con galline dalle piume lisce, ma di tipologia corretta. Insieme ai pulcini a penna riccia ne nasceranno ogni anno alcuni con penne lisce. Questo incrocio garantisce piume larghe e di buona qualità.”

Anche il Dott. Elio Corti nella sua opera Summa Gallicana ha dettagliato, come sempre con estrema precisione, le notizie storiche sugli esemplari dal gene arricciato:

“Il piumaggio arricciato è conosciuto da secoli ed è stato osservato in parecchie regioni dell’Asia. Per le notizie storiche si veda il Gallus crispus (vol.I – VI.1.5.).

Anche Aldrovandi descrisse un gallo arricciato nel secondo volume della sua Ornithologia, collocandolo nel capitolo VIII intitolato De monstris, nel quale vengono riferite le stranezze:

Il gallo arricciato di Ulisse Aldrovandi
Il gallo arricciato di Ulisse Aldrovandi (da Summa Gallicana).

Pompilio Tagliaferro da Parma, per nulla ultimo fra i medici illustri, mi scrisse a proposito di questo gallo con le seguenti parole. Ti invio la raffigurazione di un gallo mostruoso, nonostante il pittore non mi abbia per nulla soddisfatto nel rappresentarlo. Ma vorrei che tu sapessi che in questo gallo si rinvengono due cose particolarmente degne di essere ammirate e che nei nostri galli e nelle nostre galline non si vedono minimamente. La prima cosa, ed è la più importante, è il fatto che le penne delle ali sono disposte al contrario rispetto agli altri polli: infatti il loro lato concavo, che come prescritto dalla natura negli altri polli è rivolta all’interno, in questo gallo si mostra rivolta all’esterno, cosicché tutta l’ala appare completamente rovesciata. Ritengo degno di nota un’altra cosa: le piccole piume del collo si ergono come riccioli in direzione della testa, verso la quale anche tutta la coda appare dirigersi.”

Frizzle (razza arricciata o con penna riccia): lo standard FIAV

La Frizzle è una razza originaria del sud dell’Asia, entrata nello standard italiano con quattro colorazioni.

Frizzle, standard di razza FIAV
Frizzle, standard di razza FIAV

Sono di seguito riportate tutte le specifiche e le caratteristiche delle quattro varietà di Frizzle riconosciute dallo standard italiano (bianca, blu, nera, sparviero), così come risultano nell’elenco della FIAV:

Standard Italiano delle Razze Avicole

I – GENERALITÀ

Origine
Originaria del sud dell’ Asia. Menzionata nella letteratura inglese fin dal 1676, in alcuni documenti tedeschi dalla prima metà del 18° secolo. Standardizzata nel 1874 negli Stati Uniti.

Uovo
Peso minimo g. 58
Colore del guscio: da bianco a bruno giallastro.
Anello Gallo: 20
Anello Gallina: 18

II – TIPOLOGIA ED INDIRIZZI PER LA SELEZIONE
Pollo comune, possente con portamento medio, ben strutturato e di forma ben arrotondata. A causa del piumaggio arricciato delle gambe, il portamento può sembrare visibilmente più basso.
Le penne, le più larghe si presentano nella mantellina, nel petto, sul dorso e sulle copritrici
delle ali, devono essere ben ricurve verso la testa. La struttura delle remiganti primarie appare difettosa. Le timoniere e le grandi falciformi sono leggermente ondulate. Di lato le timoniere superiori sembrano leggermente ricurve verso l’ esterno.

III – STANDARD
Aspetto generale e caratteristiche della razza

1- FORMA
Tronco: forma un po’ compatta, larga e arrotondata, portato leggermente inclinato verso il dietro.
Testa: larga e ben arrotondata.
Becco: di media grandezza, ricurvo.
Occhi: grandi, iride di colore diverso a seconda delle colorazioni.
Cresta: semplice, di grandezza media; da quattro a sei denti; con lobo che segue la linea della nuca senza appoggiarvisi.
Bargigli: di grandezza media; ovali e simmetrici.
Faccia: rossa, di tessitura fine e non impiumata.
Orecchioni: allungati, lisci, rosso vivo.
Collo: di lunghezza media; pienamente impiumato o formante un colletto rotondo arricciato (gorgiera). Nella gallina la gorgiera, anche se meno sviluppata, deve essere il più abbondante possibile.
Spalle: larghe, un po’ arrotondate.
Dorso: di media lunghezza , appare più corto a causa della struttura del piumaggio; leggermente inclinato.
Ali: lunghe; a causa della struttura del piumaggio sembrano rivolte verso l’ esterno; portate un po’ cascanti e rilassate.
Coda: di media lunghezza; aperta a ventaglio; con piumaggio completo, falciformi e timoniere leggermente ondulate.
Petto: largo e pieno; portato alto e prominente.
Zampe: gambe nascoste dal piumaggio. Tarsi di media lunghezza, senza piume, di colore secondo la varietà. Quattro dita.
Ventre: largo e pieno.

2 – PESI

GALLO: Kg. 3,0 – 3,5
(Gallo Bantam: 680–790 g)
GALLINA: Kg. 2,0 – 2,5
(gallina Bantam: 570–680 g)

Difetti gravi:
nei due sessi portamento troppo basso; piume strette; formazione insufficiente di piumaggio arricciato; assenza delle barbe alle timoniere e remiganti; piumaggio serico; bianco negli orecchioni; tarsi impiumati.

3 – PIUMAGGIO
Conformazione: lungo e lanuginoso; ogni piuma rivolta in avanti. Piumaggio arricciato regolarmente e completamente, a causa della sua struttura sembra meno brillante.

IV – COLORAZIONI

NERA
GALLO e GALLINA
Nero intenso con il più possibile di riflessi verdi nella mantellina e nella groppa. In ragione della struttura del piumaggio, la faccia inferiore delle penne è visibile, la brillantezza ha meno valore che nelle razze a piumaggio liscio.
Becco di color corno scuro. Tarsi da grigio/ardesia a neri. Occhi da rosso brunastro a bruno scuri.
Difetti gravi: penne di altro colore; tracce farinose.

BIANCA
GALLO e GALLINA
Bianco puro.
Leggeri riflessi gialli ammessi nella mantellina e groppa.
Tarsi e becco gialli. Occhi da rosso/arancio a rosso.
Difetti gravi: forti riflessi gialli; piume di altro colore.

BLU
GALLO e GALLINA
Grigio/blu di tonalità media e uniforme; testa, mantellina e groppa più scuri nel gallo.
Tarsi e becco grigio ardesia. Occhi da rosso brunastro a bruno scuri.
Difetti gravi: piumaggio in generale fortemente marezzato; penne di altro colore; ruggine; tracce farinose.

SPARVIERO
GALLO e GALLINA
Colore di fondo nero con disegno grossolano sparviero grigio/bianco. Il gallo è nel suo insieme più chiaro della gallina.
Tarsi e becco grigio biancastro, color carne tollerato. Occhi da rosso/arancio a rosso.
Difetti gravi: disegno sparviero molto sfumato; ruggine; tracce farinose.

Gallo Frizzle nero
Gallo Frizzle nero.
Gallo frizzle bianco
Gallo frizzle bianco.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome