Insalata nizzarda: ricetta gustosa con fagiolini freschi e uova sode | TuttoSulleGalline.it
Alimentazione per Galline ovaiole e animali da cortile | Raggio di Sole

La ricetta dell’insalata nizzarda è conosciuta nel mondo in mille diverse varianti. La nostra è rispettosa non tanto di quella tradizionale (salade nicoise), che non prevede l’impiego di ingredienti cotti (e quindi niente fagiolini lessi e patate lesse), ma è rispettosa del desiderio di preparare un’insalatona estiva molto fresca e molto nutriente che faccia uso di uno dei più estivi dei prodotti dell’orto, ovvero i fagiolini, insieme ovviamente all’immancabile ovetto fresco delle amate galline del nostro pollaio domestico.

L’uovo nella ricetta

L’uovo sodo è uno degli ingredienti base di questa ricetta (e di tantissime altre ricette con le uova) ed è quindi ancor più importante e di rilievo prestare attenzione alla sua origine e provenienza, che determinerà la bontà di questo piatto. (Se siete soliti acquistare le uova nei supermercati, provate per un po’ di tempo a mangiare solo uova del contadino e dopo qualche mese a tornare a quella industriali… sentirete tutta l’abissale differenza!).

Periodo dell’anno consigliato:

Questa ricetta è sinonimo di estate! I fagiolini sono un prodotto estivo dell’orto (diffidate delle imitazioni) e prestare attenzione alle ricette che seguono la stagionalità degli ortaggi è di fondamentale importanza, sia per il palato che per il nostro organismo!

Difficoltà:

Facilissima.

Ingredienti e preparazione

Iniziamo quindi così come di consueto la preparazione … controllando in primo luogo di avere nel paniere il numero sufficiente di uova e procediamo poi a scorrere tutta la lista degli ingredienti.

Ingredienti per 2 persone:

– 4 uova sode “del nostro paniere”

– 2 patate gialle

– 200 gr di fagiolini verdi

– pomodorini freschi

– una manciata di olive verdi grosse

– 4 filetti di acciughe (un perfetto sostituto delle acciughe per preparare un’insalata nizzarda vegetariana è la pasta di miso, che aggiunge sapore alle verdure)

– qb origano

– qb olio extra vergine di oliva

– qb aceto (meglio se balsamico)

– qb  sale

– qb pepe (se gradito)

Pollai Domestici da Giardino e Accessori per Galline | Omlet

Preparazione dell’insalata nizzarda

Procediamo poi separatamente a:

– “sodare” le uova del nostro paniere;

– sbucciare e tagliare le patate a cubetti per farle bollire fino a toglierle dall’acqua ancora leggermente al dente (così tagliate cuociono in pochi minuti);

– togliere il picciolo e l’eventuale filo ai fagiolini per lessarli e scolarli sotto l’acqua fredda per fargli mantenere un bel verde vivace;

Mescoliamo tutti gli ingredienti in un ampio piatto o in una bella ciotola di ceramica (anche l’occhio vuole la sua parte in cucina e sulla tavola!) mettendo per primi i cubetti di patate, poi i fagiolini, poi le uova sode “del nostro paniere” tagliate a spicchi ed infine i pomodorini tagliati a spicchi e le olive verdi. Aggiungiamo poi i filetti di acciuga (o la pasta di miso) e ultimiamo la decorazione e preparazione del nostra insalata aggiungendo tutti i condimenti: origano, olio extra-vergine di oliva (del contadino), aceto, sale e pepe.

Consigli:

L’insalata nizzarda può essere servita anche con dei crostini di pane croccante. Data la presenza di patate lesse, meglio prepararla e mangiarla in giornata; se l’attesa è di poche ore è comunque caldamente consigliato di tenerla in frigorifero.
Per gli amanti del genere potrebbe essere molto gustosa anche condita con dell’olio extra-vergine di oliva piccante al peperoncino.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome