Uova con guscio molle, sottile o assente? Ecco perché succede e come risolvere | Tuttosullegalline.it
Alimentazione per Galline ovaiole e animali da cortile | Raggio di Sole

E’ proprio una bellissima emozione quella di recarsi nel proprio pollaio di casa per andare a prendere le uova fresche appena deposte dalle nostre galline, e con le quali andremo a realizzare magari una bella frittata o altre deliziose ricette con le uova.

Ma non sempre, purtroppo, nel nido troviamo ad attenderci un bell’uovo con il suo guscio duro e splendente; a volte può capitare di incappare in un uovo dal guscio molle e sottile, quasi come una velina (spesso già rotto inavvertitamente dalla gallina) o addirittura senza guscio del tutto.

A parte il rimanerci male e al fatto di dover ripulire immediatamente la paglia del nido se tuorlo e albume sono fuoriusciti, in modo da evitare che possano insorgere fenomeni indesiderati di ovofagia, ecco perché questo inconveniente può accadere e come possiamo risolverlo e prevenirlo.

Dunque, nessuna paura se doveste imbattervi in un uovo dal guscio mole e sottile perché nella stragrande maggioranza dei casi non c’è nulla da temere per la gallina e anche i possibili interventi da fare sono semplici e alla portata di tutti.

Pollai Domestici da Giardino e Accessori per Galline | Omlet

Uova molli (o senza guscio): le cause

Soprattutto se siete alle “prime armi” con l’allevamento di galline [link zen] e avete appena preso e messo nel pollaio alcune giovani ovaiole al 5°/6° mese di età (dunque all’inizio della loro vita produttiva), potrebbe capitarvi, con una certa probabilità, di trovare nel nido uova dal guscio sottilissimo e molle, o addirittura sprovviste del tutto del duro rivestimento (fatto che statisticamente riguarda più facilmente gli ibridi commerciali).

(Nei due video a seguire un esempio di uovo dal guscio molle e di uno senza guscio.)

Prima di tutto nessun allarmismo e andiamo ad indagare le possibili cause, lasciando per ultima quella più remota e meno probabile.

#1 Sistema riproduttivo immaturo

Il sistema fisiologico interno che nella gallina regola la deposizione delle uova è il suo sistema riproduttivo e può capitare benissimo che esso non sia ancora pienamente sviluppato ed efficiente al momento che iniziano ad “uscire” dall’ovidotto le prime uova.
Basterà dare alla gallina il tempo di qualche giorno per regolarizzare gli organi e tutto il processo affinché il problema delle uova molli si risolva di solo.

#2 Carenze nutrizionali (calcio) e qualità di vita

Questa è forse la ragione principale per cui si può verificare la deposizione di uova dal guscio molle, ovvero per una carenza nutrizionale di calcio (ma anche di vitamina E, vitamina B12 e vitamina D3, nonché fosforo e selenio), dunque a causa di un’alimentazione scorretta o sbilanciata che dovrà essere accuratamente modificata e integrata (ma anche la necessità di una migliore qualità di vita).

#3 Stress

Una gallina può essere sotto stress per vari e diversi motivi.

Stress ambientale

Stress dovuto a spazi troppo ridotti, a un gruppo di animali numeroso o anche a galli troppo esuberanti e sfiancanti. In tutti questi casi l’organismo della gallina è in sofferenza ed è possibile che il calcio venga deviato per sostenere la sua salute corporale invece che per la fabbricazione del guscio dell’uovo.

Stress termico

Il forte caldo può rappresentare un problema per le galline (che generalmente sopportano molto meglio il freddo) e ciò può incidere anche sulla produzione di uova integre e perfette, soprattutto per il fatto che con alte temperature le galline tendono a consumare meno cibo, e dunque ad assumere meno calcio durante la giornata.

In tal caso, se ci accorgiamo di uova molli o senza guscio deposte in giorni di particolare afa, una cosa che si può fare è cercare di offrire sollievo alle galline dal gran caldo, cambiando spesso l’acqua degli abbeveratoi, offrendo loro una zona di ombra in cui frescheggiare, e somministrando loro frutta e verdura congelata.

Stress da predatore

Può capitare che la gallina sia sotto stress anche per la presenza di un predatore, o comunque per una paura improvvisa o la presenza di persone che la disturbano, e per questo acceleri l’espulsione dell’uovo per “liberarsi” ed essere così in grado di darsi alla fuga; tale deposizione “prematura” potrebbe appunto dare luogo ad un uovo dal guscio molle oppure addirittura senza il guscio.

#4 Anzianità

A volte può capitare che siano le galline anziane, e non quelle giovani, a deporre uova dal guscio molle.
Questo si verifica perché le galline più anziane fanno uova molto più grandi rispetto alle “giovincelle”, e siccome la quantità di guscio prodotta è la medesima, e dovendo però ricoprire una superficie più estesa, lo strato si assottiglierà inevitabilmente, dando origine a volte a uova dal guscio molle e fragile.

#5 Muta

Il fatto che una gallina sia in muta (il calcio e le energie dell’animale sono concentrate nel far rinascere il nuovo piumaggio) può provocare la saltuaria deposizione di uova molli, fenomeno più probabile che si verifichi quando l’animale, terminata la muta, riprende a fare l’uovo.

#6 Malattie o parassiti

Infine, come causa più remota, se tutte le precedenti non dovessero dimostrarsi giuste, è possibile che una gallina deponga uova dal guscio molle in quanto ammalata, e quindi questo disturbo essere il sintomo, ad esempio, dell’aver contratto la Malattia di Newcastle (pseudopeste aviaria) o una bronchite infettiva (oppure essere anche il “campanello di allarme” che è in corso un’aggressione da parte di parassiti interni).

Inoltre, se l’organismo dell’animale sta impiegando molte forze per contrastare una malattia o dei parassiti, potrebbe essere che ne impieghi meno per fabbricare l’uovo.

Se vi accorgete che regolarmente una vostra gallina depone uova molli e il disturbo non si risolve, vi consigliamo di rivolgervi immediatamente ad un veterinario esperto di avicoli per un’indagine medica accurata e/o far compiere analisi di laboratorio all’istituto zooprofilattico.

Uova guscio molle rotte nel nido
Ecco come si può presentare il nido se una gallina ha deposto uova dal guscio molle.

Uova molli (o senza guscio): i possibili rimedi

Nel caso di uova molli (o senza guscio) deposte da galline giovani o anziane c’è poco da fare; in questi casi l’inconveniente fa parte della natura dell’animale e si dovrà solo attendere deposizioni migliori.

Altro discorso, invece, nel caso il problema sia dovuto ad una carenza di calcio o altri nutrienti. In questo contesto sono molti i rimedi naturali che possiamo porre in atto.

Supplemento di calcio

Innanzitutto fornire alle galline un supplemento di calcio, aggiungendo del grit al mangime oppure anche triturando alcuni gusci di uova per mischiarli alla loro razione di cibo.
E’ anche possibile cuocere un uovo sodo e poi schiacciarlo interamente (con il guscio e tutto) e somministrarlo alle nostre galline assieme ai loro alimenti quotidiani.
Se la causa è la semplice mancanza di calcio, i miglioramenti dovrebbero essere già visibili dopo 2/3 giorni.
(In mancanza di grit si può anche triturare gusci di conchiglia o un osso di seppia, previa una bella ripulita dal sale marino in acqua dolce.)

Ricordiamo anche che galline troppo grasse potrebbero presentare problematiche nella deposizione di uova e solitamente, connesso a ciò, c’è alla base un’alimentazione scorretta, troppo ricca di scarti alimentari umani.
(Ecco un articolo dove sottolineiamo quali sono i cibi che le galline non devono mangiare e l’importanza, di pari passo, di somministrare loro una corretta alimentazione, adatta alle loro esigenze.)

Inoltre le galline potrebbero essere in grado di risolvere autonomamente questo problema lasciandole razzolare all’aperto per tutto il giorno (nel caso lo facessero solo per poche ore o addirittura per nulla).

Gallina razzola nel pascolo
Galline che razzolano all’aperto, nel pascolo, assumono il calcio necessario dai piccoli sassolini che ingeriscono.

Razzolando nel pascolo hanno la possibilità di approvvigionarsi di calcio ingerendo piccoli sassolini ed inoltre, la luce del sole, permetterebbe al loro corpo di sviluppare la fondamentale vitamina D3, che aiuta ancor di più a fissare il calcio nell’organismo (esattamente come funziona nell’organismo umano).

Le galline riescono a percepire naturalmente il proprio fabbisogno di calcio specifico (ad esempio le galline più anziane ne richiedono una quantità un poco superiore in quanto il loro organismo fa più fatica a metabolizzarlo), e se sono libere sul terreno ognuna saprà regolarsi autonomamente.
E’ infatti anche bene non eccedere, perché somministrare agli animali dose massicce di calcio a lungo andare potrebbe ripercuotersi negativamente sul funzionamento dei reni.

Rimedi naturali per aumentare l’assorbimento di calcio nelle galline

Nella situazione di “uova molli o senza guscio” evitare di fornire alle galline spinaci freschi, barbabietola, pomodori e agrumi, che possono interferire con l’assorbimento del calcio.

Un rimedio naturale efficace può essere quello di aggiungere dell’aceto di mele all’acqua dell’abbeveratoio (1 cucchiaio per ogni 1,5 litri), in quanto è un alimento che aiuta ad aumentare i tassi di assorbimento del calcio.

Aceto di mele per galline
L’aceto di mele aggiunto all’acqua delle galline è un alimento in grado di migliorare l’assorbimento del calcio.

Altre erbe ricche di calcio è possibile aggiungere alla loro dieta sono: erba medica, radice di bardana, camomilla, trifoglio, tarassaco, equiseto, senape, ortica, prezzemolo, menta piperita, foglie di lampone, rosa canina e crescione.

Si può mangiare un uovo dal guscio molle, sottile o addirittura se ne è privo?

In ultimo, chiudiamo questo articolo con una domanda che molti si pongono, ovvero se le uova dal guscio molle possono comunque essere mangiate.

Onestamente, quando ci capita di imbatterci in un uova che presentano la sola membrana molle, anche se sono apparentemente intatte, noi non le mangiamo.

Questo perché uno degli scopi principali del guscio è di tenere i batteri e altri agenti patogeni fuori dall’uovo. Senza di esso (o se non è duro come dovrebbe), è possibile che all’interno siano penetrati degli “ospiti indesiderati”, che sarebbe bene non ingerire.

E a voi è mai capitato di trovare nel pollaio uova dal guscio molle o inesistente? Come vi siete comportati? Raccontateci la vostra esperienza nei commenti qui sotto.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome