Francesca e Camilla, una straordinaria storia di amicizia tra una ragazza e una gallina | Tuttosullegalline.it
Alimentazione per Galline ovaiole e animali da cortile | Raggio di Sole

Abbiamo raccontato già diverse storie di amicizia e affetto tra esseri umani e galline, partendo forse dalla prima e più incredibile (trovandoci ad inizio 1800 in America), ovvero quella di Nancy Luce (la “signora delle galline”), per arrivare alle più recenti e vicine a noi, come nel caso della gallina Nina, di Apollo il gallo, di Simona (che le salva dall’orribile destino degli allevamenti intensivi e della macellazione) e del pollaio di Sara.

Tutte storie bellissime ed emozionanti, forse per tante (ancora troppe) persone “incredibili”, in quanto ritengono la gallina non un animale da compagnia e d’affezione (pet in inglese), ma piuttosto un animale esclusivamente da produzione, e perfino poco intelligente, poco sensibile e nient’affatto capace di instaurare un rapporto e una comunicazione con un essere umano.

Ed è invece proprio per cercare di cambiare questa convinzione sbagliata che a noi di Tuttosullegalline.it piace sempre molto avere l’occasione di raccontare storie vere in cui gallina ed essere umano “se la intendono” alla pari di ciò che accade con altri animali domestici comunemente riconosciuti tali, come gatti e cani.

Oggi siamo dunque felicissimi di raccontarvi la straordinaria storia di Francesca Piras (l’essere umana, 31 anni, libera professionista) e Camilla (la gallina), diventate amiche inseparabili e legate da un rapporto profondo di amicizia e affetto che, in alcuni momenti, supera davvero ogni immaginazione.

Pollai Domestici da Giardino e Accessori per Galline | Omlet

Francesca e Camilla, una straordinaria storia di amicizia tra una ragazza e una gallina

Francesca Piras e la gallina Camilla su una scogliera in Sardegna

Francesca ci ha scritto alcuni giorni fa e, rimasti immediatamente folgorati dalle sue parole e dal suo racconto, le abbiamo gentilmente chiesto di poterlo rendere pubblico, come ulteriore esempio reale e tangibile di quanto può essere stupendo e arricchente, se accettiamo di metterci in gioco, il rapporto tra noi e le nostre galline.

Dopo una notte in cui anche la piccola Camilla ci ha rimuginato un po’ su, al mattino è arrivato anche il suo responso felicemente favorevole a pubblicare questa loro storia insieme, ricca di avventure e di esperienze, e così, come ogni storia che rispetti, partiamo dall’inizio, ovvero dal giorno del loro primo incontro

L’incontro con la piccola Camilla

Gallina Camilla ancora pulcina nel giorno in cui Francesca l'ha trovata

A Ottobre 2017 Francesca, durante una passeggiata, nota in un angolo di strada una piccola pulcinotta smarrita dalle piume nere arruffate, una piccola e tenera fagottina che diventerà la sua gallina Camilla.

Fu subito amore a prima vista ed un certo “senso materno” di protezione verso quella creatura indifesa le esplose dentro e da quel momento, come lei stessa ama scherzosamente definirsi, “è diventata mamma di una gallina!” 🙂

Francesca non ha mai voluto animali domestici in quanto il suo lavoro la porta spesso a stare fuori casa, ma quell’incontro col destino fu “galeotto” e le ha cambiato la vita!

La vita insieme di Francesca e la gallina Camilla

La gallina Camilla abita con Francesca nel suo appartamento e il tempo trascorso insieme ha dimostrato a quest’ultima quanto la piccola volatile sia davvero molto intelligente, sensibile e un’ottima amica e compagna di vita.

Camilla dorme nella sua cuccia, collocata sul comodino al posto della normale lampada da letto.

La gallina Camilla dorme nella sua cesta in casa

La giornata inizia con un tè caldo per Francesca e un mix di cereali e pastina per Camilla, poi, insieme, escono di casa per andare a lavorare.
Camilla infatti accompagna Francesca viaggiando con lei in auto e percorrendo circa 200/250 km al giorno per 3/4 volte a settimana. Sicuramente non soffre il mal d’auto, anzi, sembra apprezzare tanto gli spostamenti e, al sicuro nell’abitacolo, osserva fuori, canticchia e dorme.

La gallina Camilla in auto con Francesca Piras

La gallina Camilla in auto con Francesca Piras

La gallina Camilla in auto con Francesca Piras

La gallina Camilla in auto con Francesca Piras

I percorsi in auto sono intervallati da rinvigorenti soste in parchi e zone naturali per sgranchirsi e razzolare un po’, ma anche in luoghi “più civili” come bar e ristoranti, dove si presentano assolutamente sempre insieme.

Nei giorni in cui Francesca è a casa dal lavoro condividono il tempo insieme a spasso per spiagge (dove la piccola gallina adora farsi bagni di sabbia), campagne e anche zone montane, in quanto alla “padroncina” piace molto fare trekking e visitare luoghi naturali; sia a piedi che in mountain-bike Camilla comunque non la lascia mai sola!
Per boschi e per montagne, sempre meglio essere almeno in due! 🙂

La gallina Camilla a passeggio sulla spiaggia con Francesca

La gallina Camilla a fare trekking con Francesca Piras

La gallina Camilla in bicicletta

Camilla è davvero molto affettuosa e se fosse per lei si farebbe accarezzare e coccolare per 24 ore al giorno e una cosa che le piace moltissimo fare è quella di guardare i video sullo smartphone!

Francesca ha notato che comunque Camilla ha dei comportamenti diversi dalle altre galline: razzola poco, tende a non sporcarsi, seleziona moltissimo il cibo che le viene dato e cerca di fare i suoi bisogni sempre in modo molto appartato e dove le è consentito… ma se si accorge di aver sporcato, chiama e si fa sentire!

Allo stesso modo, potrà ai più sembrare incredibile, ma se ha bisogno chiama, se ha fame o sonno chiama e si fa capire; se è infastidita da qualcosa idem, e in generale tollera poco la compagnia di altre galline: resta come per un attimo impietrita e poi, con un balzo, sale tra le braccia di Francesca.

Vivendoci quotidianamente insieme, Francesca assicura che Camilla ha un’ottima vista (nelle galline il senso della vista è infatti molto sviluppato) e una buonissima memoria, con un’intelligenza ben strutturata.

Osservandola durante il sonno si capisce che sta sognando e, a seconda di che cosa, si agita oppure fa un rumore sommesso come delle piccole fusa (forse una differente reazione a sogni brutti e belli? Chissà…)

La gallina Camilla dorme in braccio a Francesca

Camilla ama moltissimo fare il bagnetto di acqua tiepida; le piace davvero tanto restarsene in ammollo e in generale adora tutto ciò che la tiene al caldo.
(Guarda in questo articolo come fare il bagno alle galline.)

La gallina Camilla al calduccio della stufa

Camilla ha un piccolo problema alle zampine e dopo aver consultato diversi veterinari (che hanno supposto un’originaria carenza alimentare o genetica) la migliore soluzione è stata quella di dotarla di piccoli supporti con i quali è riuscita a camminare meglio e con il tempo ad irrobustirle e raddrizzarle.

La gallina Camilla e i rinforzi per le zampe

Francesca si è poi accorta che la piccola Camilla è molto attenta e sensibile alle emozioni e reazioni di chi le sta attorno e in primis, ovviamente, alle sue.
Addirittura, con il tempo, ha avuto modo di appurare più volte un fatto davvero eccezionale.

Francesca è una ragazza diabetica e alcune volte, durante la notte, le capita di andare in ipoglicemia; prima di rendersi conto di cosa le stia succedendo e di svegliarsi per assumere zuccheri, Camilla in qualche modo si è già accorta che il fisico della sua “padroncina” è in sofferenza ed interviene con decisione, emettendo una strano verso simile ad un prolungato “gruuuuuuu” e poi comincia a darle delle beccatine un po’ ovunque… Gli eventi hanno dimostrato che ogniqualvolta Camilla ha attuato questo comportamento durante la notte, di fatto Francesca era in crisi ipoglicemica!

Questo è praticamente tutto. Nel paese dove vive Francesca (e ovunque si recano), la piccola Camilla è amata da tutti. Insieme si sono recate anche in viaggio in Toscana e sono state benissimo!

La gallina Camilla nella borsa in hotel

La gallina Camilla in viaggio con Francesca

Un gallina per amica!

Francesca ci tiene molto a sottolineare come una sua fondamentale premura sia comunque quella di rispettare sempre e per quanto più possibile l’etologia della sua piccola gallina Camilla (come quella di qualsiasi altro animale), senza dunque volerla “umanizzare” ma cercando di portare avanti questo rapporto di amicizia e complicità nel pieno rispetto dei due differenti ruoli, cosa questa anche secondo noi assolutamente fondamentale.

Avere un animale da compagnia non dev’essere un atto egoistico per colmare un proprio bisogno, ma una scelta ponderata e consapevole che da quel momento in poi, nella vita quotidiana, non si sarà più soli e si dovrà “lavorare” per costruire un rapporto amorevole reciproco e rispettoso di ogni natura.

“Camilla è la mia amica, la mia coccolina, la mia collega di lavoro, la mia socia di avventure, la mia curatrice di ferite d’animo è il mio sorriso perché lei è simpaticissima.
Mi aspetta, mi guarda negli occhi. Non va mai più in là del mio sguardo. Mai più lontano del mio pensiero. È intelligente. È una che sceglie, e non prende le cose così giusto perché le viene offerta una carezza o del cibo. Lei sceglie i suoi momenti e ciò di cui ha bisogno. È una compagnia perfetta in ogni occasione. Le persone quando ci incontrano restano sorprese nel vedere tanta complicità tra una gallina e una ragazza.”
[Francesca Piras]

La gallina Camilla e Francesca

Chiudiamo con il trailer di anteprima del film “Le avventure di Camilla” che uscirà prossimamente nelle migliori sale cinematografiche, tratto proprio da questa bellissima storia che vi abbiamo appena raccontato! Buona visione! 🙂

Se dopo aver letto questa storia avete domande o curiosità, scrivetecele qui sotto nei commenti e chiederemo gentilmente a Francesca di rispondervi direttamente!

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome