Simona La Vegana con in braccio una delle sue galline | TuttoSulleGalline.it
Alimentazione per Galline ovaiole e animali da cortile | Raggio di Sole

Su questo sito trattiamo spesso di storie di vita tra persone e galline, dell’amicizia e dell’amore particolare che li unisce, e ci piace farlo perché proprio attraverso questi racconti di vite vere vissute emerge in modo chiaro quanto le nostre amiche galline siano veramente un animale speciale che merita di essere considerato a tutti gli effetti un vero e proprio “animale da compagnia”.

Abbiamo raccontato di Guirec, che fa il giro del mondo in barca a vela con la sua gallina Monique, e vi abbiamo fatto conoscere Nicola Congdon, che realizza maglioncini di lana per le galline reduci da allevamenti da batteria.

Proseguendo su questo filone di “belle storie”, oggi, in questo articolo, vi parliamo di Simona Basilicò, meglio conosciuta in rete e sui social con lo pseudonimo di “Simo La Vegana”, una ragazza bolognese che da molti anni ha fatto propria la missione di salvare galline e pulcini dalla macellazione, adottandoli nel vero senso della parola e vivendoci insieme – in casa e fuori – proprio come si farebbe normalmente con un cane.

Ve la presentiamo subito così, con questo video molto carino di qualche tempo fa, in compagnia delle sue due amiche galline Melissa e Alessia! 🙂

Da dove nasce la passione di Simona per le galline?

All’età di 8 anni a Simona le viene regalato un pulcino che poi diventerà il suo amico gallo Silvano, un amico molto “protettivo” nei suoi confronti e a cui Simona si sentirà molto legata durante i 7 anni di vita dell’animale.
Questa amicizia avrà anche una notevole influenza nella scelta di Simona di diventare vegana e dunque di rinunciare non solo a cibarsi di carne ma anche di uova.

Pollai Domestici da Giardino e Accessori per Galline | Omlet

”Simo La Vegana” e la sua amica gallina Caterina

Partiamo dal 3 Agosto 2007, data in cui Simona salva da morte certa il galletto “Gino” ma anche quella candida gallina che poi prenderà il nome di Caterina e che diventerà la sua grande amica inseparabile, vivendo in appartamento assieme a lei.

Caterina era stata destinata, come gallina ovaiola, a finire chiusa in gabbia in uno di quei tremendi allevamenti da batteria, mentre Gino sarebbe stato ucciso subito.

Strappata al suo crudele destino, per Caterina parte una nuova vita fatta di tanto affetto e attenzioni; infatti trova alloggio direttamente nell’appartamento di Simona, in una cameretta tutta sua, da dove parte così un’altra storia di amore tra umano e cocca!

Simona con una delle sue galline | TuttoSulleGalline.it


La giornata tipo di Simona con l’amica-gallina Caterina

Simona si alza e va da Caterina, che dorme nella sua cameretta, riempendola di coccole e abbracci, da lei molto graditi. (Secondo Simona infatti le galline sono animali a cui piace moltissimo il contatto e l’affetto e lo cercano disperatamente.)
Fanno colazione insieme, con Caterina che sta sotto la sedia di Simona, e prima di uscire per il lavoro vanno a fare una passeggiata, con la gallina che senza guinzaglio cammina a fianco della sua amica bipede.

Nella pausa pranzo Simona torna a casa per pranzare insieme alla gallina, farle un po’ di compagnia e portarla fuori al parco; il rendez-vous è quindi fissato per la tarda sera. Cena insieme e poi televisione sul divano, con Caterina che sta sulle ginocchia di Simona a prendersi tutte le coccole. Infine a letto, con una ciotolina d’acqua vicino al cucino sul quale dorme.

Simona racconta che quando la porta fuori con lei la gallina è tranquilla, e al parco sta anche insieme ai bambini. Inizialmente le persone si sorprendono un po’ ma poi reagiscono con molta empatia a questo rapporto che addirittura è riuscito a far smettere di mangiare pollo a più di un essere umano!

Ma che cosa mangia Caterina e dove fa i suoi bisogni?
A questa domanda, che sicuramente tutti noi avremmo voluto porle, rispondiamo con le stesse parole di Simona, rilasciate nel corso di una sua intervista:
“Caterina, come tutti gli onnivori, mangia praticamente qualsiasi cosa.
Io sono vegana e quando cucino per me allungo sempre qualcosa anche a lei, per vedere intanto se le può piacere e quindi tenerne da parte una buona porzione anche per lei: pasta, riso, radicchio, pere, banane, arachidi, piselli, tofu, gelato alla frutta e torta al cioccolato (rigorosamente senza uova ma con banane) sono i cibi che più preferisce.
Poi, chiaramente, le compro anche del grano e del mangime proteico (li trovo entrambi o presso un rivenditore di granaglie molto fornito oppure presso il Consorzio Agrario).
Per quanto riguarda i servizi igienici, Caterina si è abituata da sola a svolgerli in un unico posto, così basta solo che io le metta in quel punto dei giornali e in un attimo raccolgo tutto e poi ci passo con uno straccio e detersivo ecologico disinfettante.
In ogni caso, mi sono organizzata tenendo sempre a disposizione dei fogli di giornale già tagliati come un foglio A4: così in caso di necessità raccolgo con uno di quelli e poi ci passo con uno straccio: il tutto in meno di un minuto!
Come può questa cosa fermarci dal fare un atto così nobile come il salvare una gallina, l’animale più sfruttato e massacrato al mondo?”

La vita a stretto contatto con Caterina ha insegnato molto a Simona sul mondo delle galline; le ha fatto capire quanto esse siano intelligenti e affettuose, capaci di comprendere il “linguaggio” umano e di “rispondere” con atteggiamenti e chioccii differenti a seconda delle circostanze (vedi il nostro articolo dedicato ai versi della gallina, del gallo e del pulcino nel pollaio).

“Così ho imparato quando mi vuole avvertire che ha fatto l’ovino, oppure quando mi vuole dire che lo sta per fare e ha bisogno di tornare su in casa per avere un po’ di tranquillità e riservatezza; ho imparato quando mi vuole dire che ha fame oppure che ha bisogno di bere o quando brontola perché non trova nulla da mangiare o semplicemente quando vuole un po’ d’attenzione.”

Vivere in casa insieme ad una gallina crea un legame profondo e sincero, proprio come quello che normalmente e quotidianamente, milioni di persone hanno con il proprio cane o il proprio gatto. (ndr: è comunque bene sapere che le galline stanno arrivando ad occupare il quarto posto in classifica come “animale d’affezione” più diffuso, dietro a cani, gatti e conigli).

Simona la Vegana con una delle sue galline insieme al mare | TuttoSulleGalline.it

”Simo La Vegana” oggi, con il suo progetto del “rifugio per galline”

Simona oggi vive in campagna, pochi chilometri fuori Bologna, naturalmente insieme a tutte le sue bellissime galline; lavora in uno studio legale e nel tempo che le rimane si batte quotidianamente per portare avanti la petizione (indirizzata agli onorevoli Michela Vittoria Brambilla, Maria Elena Boschi, Paolo Bernini e Mirko Busto) per fermare la macellazione di galline e pulcini attraverso il riconoscimento di questi animali, anche da un punto di vista legislativo, come “animali da compagnia”.

La famiglia è molto numerosa e conta Jessica (la gallina intraprendente), Melissa, Rossella, Fagiolino, Gertrudino e Gertrude, Alessia “la dolce”, Laura “la coccolona”, Sara “la gelosa”, Lorenza “la brontolona”, Priscilla, Rocky e Calimera, quest’ultima scambiata inizialmente per un gallo.

Oggi Simona, oltre alla petizione, con il suo progetto del “rifugio per galline” porta avanti anche un sistema di adozione, ovvero si adopera per trovare persone interessate ad adottare una gallina che, previo controllo, viene poi data in affido al richiedente, con tanto di vestitino cucito a mano, una casetta e un certificato veterinario che ne attesta il buono stato di salute.

Simona con la sua gallina ospite a “Uno Mattina” nel 2014

Seguitela sul suo canale youtube con tantissimi video dedicati all’amicizia tra essere umano e galline oppure su facebook!

Un salutone a Simona e a tutta la “famiglia felice”! 🙂

SImona La Vegana con 2 pulcini | TuttoSulleGalline.it

Riferimenti e risorse per la redazione di questo articolo:
Immagini e video sono tratti dal profilo Google+ di Simona e dal suo sito internet ufficiale Una Gallina Per Amica.
Gli stralci delle interviste dai siti http://www.promiseland.it/2015/02/17/caterina-e-simona-una-grande-amicizia/ e http://www.dailygreen.it/green-in-action/simo-la-vegana-una-gallina-per-amica/

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome