24° Campionato Italiano di Avicoltura, nel 2017 a Trento | Tuttosullegalline.it
Alimentazione per Galline ovaiole e animali da cortile | Raggio di Sole

Il 24° Campionato Italiano di Avicoltura si è tenuto il 16 e 17 Dicembre 2017, per la prima volta a Trento, nella magnifica struttura lignea della Federazione Provinciale Allevatori, e con il Patrocinio della Provincia Autonoma di Trento.
Lo scorso anno il 23° Campionato Italiano di Avicoltura fu organizzato a Reggio Emilia nell’ambito di “Aia in Fiera 2016”.

Quest’anno gli sforzi organizzativi dei volontari, che danno vita a questo evento, e degli allevatori sono stati ancora più complicati di sempre, a causa degli impedimenti e delle procedure e controlli dovuti al rischio di epidemia aviaria.

Pur essendo stato più complesso, è stata allestita una manifestazione di estremo interesse ed estremamente ricca, dato il significativo numero di esemplari di razze di galli e galline partecipanti, i cui allevatori vivono l’evento anche come un importante luogo di confronto di esperienze di allevamento avicolo. Hanno partecipato infatti ben 60 allevatori, portando circa 700 esemplari delle razze ornamentali e ovaiole più note in Italia e in Europa.

La magnifica struttura lignea della Federazione Provinciale Allevatori struttura ad inizio allestimento.
La magnifica struttura lignea della Federazione Provinciale Allevatori struttura ad inizio allestimento.
Allestimento in corso della fiera avicola 2017 a Trento
Allestimento in corso della fiera avicola 2017 a Trento.

Ecco l’elenco FIAV riepilogativo degli esemplari esposti suddivisi per razza (con alcune razze rappresentate da molti esemplari, tra cui: serama, cocincina nana, padovana, barbuta d’anversa, sebright e moroseta):
Elenco razze avicole presenti alla fiera
Come sempre accade in occasione di questi eventi, neofiti e curiosi, ma anche allevatori amatoriali appassionati di razze specifiche, hanno potuto conoscere e acquistare galli e galline che sarebbero altrimenti ritirabili solo presso l’allevamento di origine (in questa occasione gli allevatori rilasciano apposito “foglio di cessione”), in cui si garantisce che:

  • gli allevamenti e territori di provenienza non sono sottoposti a misure restrittive di polizia veterinaria;
  • (per le specie per le quali è indicata) è stata regolarmente eseguita la vaccinazione contro la malattia Newcastle;
  • gli esami sierologici e/o virologici nei confronti dell’influenza aviaria, eseguiti a campione nell’allevamento di origine a seconda delle specie, hanno dato esito favorevole.

Il “foglio di cessione” è la certificazione necessaria e obbligatoria che deve essere rilasciata per il trasporto degli esemplari presso il domicilio o l’allevamento dell’acquirente.

L'allestimento dell'esposizione avicola di Trento completato
L’allestimento dell’esposizione avicola di Trento completato.
Pollai Domestici da Giardino e Accessori per Galline | Omlet

L’organizzazione del campionato a cura della FIAV

L’iniziativa è stata organizzata dalla FIAV– Federazione Italiana Associazioni Avicole (www.fiavinfo.eu), il riferimento italiano del mondo degli standard avicoli sia per ciò che riguarda le razze di galline ornamentali che quelle di galline ovaiole.

Un allevatore del club francese "Poule Soie" (Silky) e Giuseppe da Giau (Presidente della FIAV), con esemplare di razza Olandese ciuffata.
Enrico Cecchin (Presidente del Club Italiano Moroseta e Razze Ciuffate) e Giuseppe da Giau (Presidente della FIAV), con esemplare di razza Olandese ciuffata.

Giuseppe da Giau (Presidente FIAV) ha descritto così l’evento:

“Questo appuntamento è riservato all’avicoltura amatoriale, vale a dire l’allevamento di polli ornamentali di razze pure. In mostra contiamo delle autentiche rarità perché sono esemplari lontani dalla visione o dal concetto comune, classico o tradizionale che si ha della produzione avicola legata a polli, tacchini, anatre, oche e faraone.
La cerimonia di premiazione è l’atto conclusivo della nostra manifestazione; adulti e bambini potranno ammirare le tante razze giunte nel capoluogo trentino per mettersi in mostra e per andare a caccia dell’ambito titolo tricolore: Livornese, Polverara, Ancona, Valdarno, Mericanel della Brianza, Padovana, Padovana riccia, Olandese Ciuffata, Faverolles, Marans, Cocincina, Brahma, Wyandotte, Barbute di Anversa e di Watermael, Olandesine Nane, Serama, Bantam, senza dimenticare il tacchino nero italiano e il tacchino dei Colli Euganei, destinati ad arricchire ulteriormente un panorama già florido.”

Tra le attività prevalenti della FIAV:
  • favorire la costituzione dei gruppi di specializzazione o club di razza con l’obiettivo di preservarle e migliorarle qualitativamente;
  • divulgare lo standard italiano FIAV delle razze avicole (il libro aggiornato “Standard italiano delle razze avicole” è stato presentato in occasione del 23° Campionato Italiano di Avicoltura 2016 ad “Aia in Fiera 2016”); il libro è disponibile e reperibile contattando la segreteria FIAV all’indirizzo email: segreteriafiav@libero.it.
Locandina del 24° Campionato Italiano di Avicoltura 2017 tenutosi a Trento.
Locandina del 24° Campionato Italiano di Avicoltura 2017 tenutosi a Trento.
  • divulgare la rivista trimestrale (dedicata agli esperti del settore) di Cultura, Selezione e Salvaguardia Avicola “Avicoltura-Avicultura”, contenente articoli specifici dedicati a: razze e colorazioni, approfondimenti tecnici, mostre e rassegne, associazioni e club, nonché aggiornamenti da parte del Comitato Tecnico Scientifico e da parte della Federazione.
La rivista trimestrale FIAV
La rivista trimestrale FIAV “Avicoltura-Avicultura”.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome