Gallina Rosita testimonial (con Banderas) del Mulino Bianco | Tuttosullegalline.it
Alimentazione per Galline ovaiole e animali da cortile | Raggio di Sole

Dal 2012 al 2017 la gallina Rosita è stata la chioccia testimonial delle campagne pubblicitarie del Mulino Bianco. Certamente l’intento dei pubblicitari era quello di veicolare al pubblico un’immagine rassicurante di produzione alimentare con alimenti naturali e genuini (le uova fresche appena deposte), semplicità e naturalezza, e la gallina Rosita (bianca/candida, come il mulino e la farina) ha saputo molto ben rappresentare questo messaggio, pur essendo, in realtà, un sofisticatissimo pupazzo-robot.

Pollai Domestici da Giardino e Accessori per Galline | Omlet

La gallina Rosita e la sua vita nel mulino

La gallina Rosita è la riproduzione di una gallina livornese bianca, nota in tutto il mondo per essere forse la migliore tra tutte le razze di galline ovaiole esistenti, rappresentata negli spot del Mulino Bianco a fianco dell’altro noto testimonial (stavolta umano) Antonio Banderas nelle vesti di un rassicurante mugnaio-fornaio dal fascino intrigante.
Rosita appare come una sorta di “socia” del mugnaio, produttrice delle uova fresche destinate alla produzione delle bontà da sfornare, che assiste e “dialoga” con Banderas durante le varie fasi di lavoro.

La gallina Rosita è rappresentata come un’accogliente e rassicurante chioccia, apparentemente sempre intenta a covare uova su un comodo cuscino, nei vari spot è posizionata nei luoghi più impensabili: dal bancone di lavoro tra farina e biscotti, alla sommità del tetto, meriggiando al sole e dialogando su nuove possibili ricette. Una rappresentazione che ha voluto far leva (e giocare) sull’atavico senso di “casa” e di “ambito familiare idilliaco”, nonché sul simbolismo della gallina come chioccia/mamma protettrice.

Gallina Rosita meriggia al sole sul tetto in compagnia del mugnaio-Banderas
Gallina Rosita meriggia al sole sul tetto in compagnia del mugnaio-Banderas.

Nei numerosi spot che si sono susseguiti dal 2012 al 2017, la gallina Rosita è una degli abitanti del mulino (e dunque una delle protagoniste di questo storytelling), prende parte alla vita del mulino (fa colazione con i bambini e dispensa consigli dietetici al bel Banderas) e vive la sua vita di chioccia-umanizzata (ha alle spalle anche una storia d’amore finita male con il galletto sbagliato…).

Gallina Rosita prende parte alla colazione con i bambini all'interno del Mulino Bianco
Gallina Rosita prende parte alla colazione con i bambini all’interno del Mulino Bianco.
Le pene d'amore di Gallina Rosita innamorata del galletto sbagliato...
Le pene d’amore di Gallina Rosita innamorata del “galletto” sbagliato…

gallina Rosita, oltre a consigliare Banderas sui gusti di Babbo Natale, si prodiga anche negli auguri!

Gallina Rosita e il Natale
Gallina Rosita e il Natale.

Realizzazione della gallina Rosita

Quasi impossibile pensare che gallina Rosita fosse una gallina reale, ma a qualcuno forse il dubbio è venuto. Rosita, come spesso accade nel cinema degli effetti speciali, è quella che viene definita un animatronic, ovvero un eccezionale mix di tecnologia elettronica e grafica computerizzata.

Oggi la tecnologia animatronica è utilizzata anche nei grandi parchi a tema (pionieristici furono i pappagalli parlanti a Disneyland), ma è stata in origine utilizzata nel mondo cinematografico per realizzare draghi, dinosauri, ufo, mostri e numerosi altri soggetti.

Il padre dell’animatronica è il geniale Carlo Rambaldi, l’italiano che ha segnato la storia del cinema mondiale con E.T. e in seguito con Alien (sicuramente due tra le più preziose creature fantascientifiche mai realizzate).

Carlo Rambaldi ed E.T.
Carlo Rambaldi ed E.T.

La gallina Rosita è quindi un piccolo capolavoro tecnologico realizzato tramite un intreccio di robotica e approfondito studio della morfologia e del comportamento avicolo.

Il laboratorio di animatronica intento a studiare la morfologia e i movimenti di una gallina.
Il laboratorio di animatronica intento a studiare la morfologia e i movimenti di una gallina.
Due prototipi animatronics di gallina livornese per la realizzazione di gallina Rosita
Due prototipi animatronics di gallina livornese per la realizzazione di gallina Rosita.

La gallina Rosita “va in pensione”

Nel settembre del 2017, dopo quasi 5 anni di onorata carriera (stavolta non a produrre uova ma come star della tv!), la gallina Rosita si è ritirata dalle scene (e con lei anche Banderas), lasciando il posto di testimonial degli spot del Mulino Bianco a due attori italiani: Giorgio Pasotti e Nicole Grimaudo.

La nostra speranza è che lo spot sia stato utile a veicolare, nelle case di milioni di italiani, il messaggio per noi fondamentale della gallina come animale domestico e da compagnia; ovvero che la gallina Rosita sia stata capace di avvicinare quante più persone possibili al desiderio di avere delle galline per l’approvvigionamento quotidiano di uova fresche e genuine.

In Francia e in America siamo già molto avanti su questo fronte; il nostro auspicio è quello che nei prossimi anni anche in Italia sia dia sempre più spazio ai piccoli pollai domestici da giardino, in modo da far diminuire drasticamente anche la presenza di allevamenti intensivi, in cui la dignità di questi stupendi e intelligenti animali è del tutto annichilita.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome