Isabella Rossellini e le sue galline: conoscenza e salvaguardia | Tuttosullegalline.it
Alimentazione per Galline ovaiole e animali da cortile | Raggio di Sole

Isabella Rossellini, dal grande cinema alla grande passione per la natura e gli animali fino a diventare storyteller nel suo libro Le mie galline e io, distribuito anche in Italia a partire dal 29 Marzo 2018 (edito da Jaca Book per la Collana “Ragazzi”).

Un libro dedicato a lettori dai 6 anni in su, ricco di bellissime fotografie realizzate dal suo fotografo e di disegni leggeri e spiritosi, realizzati invece dalla stessa Isabella Rossellini; un volumetto che ha il duplice scopo di far sorridere e di far incuriosire (l’effetto che di solito fanno naturalmente le galline…).

Isabella Rossellini presenta così questo libro, frutto della sua esperienza diretta nell’allevare decine di esemplari di galli e galline di numerose razze, di cui tutelare la biodiversità e di cui approfondire la conoscenza.

Nell’opera viene messo in rilievo il diverso carattere e la diversa personalità di ogni diversa razza e si affrontano con ironia tematiche legate all’etologia di questi animali, che hanno letteralmente affascinato la bella e nota attrice, e che, attraverso la scrittura di questo libro, ha voluto condividere questa sua passione con tutti coloro, specialmente i più piccoli, che sentono di essere in qualche modo attratti dall’affascinante mondo avicolo; nel volumetto vengono toccate tematiche che spaziano dall’intelligenza delle galline, alla capacità di comunicare in modi diversi con soggetti diversi, ad altre straordinarie, e spesso inattese, stupefacenti loro capacità, quali ad esempio la visione del mondo a colori, la loro sviluppata capacità mnemonica, e molte altre…

Pollai Domestici da Giardino e Accessori per Galline | Omlet

Isabella Rossellini e il suo impegno per la tutela della biodiversità

Isabella Rossellini e le sue galline
Isabella Rossellini e le sue galline.

Isabella Rossellini, figlia della leggendaria star del cinema Ingrid Bergman e del regista Roberto Rossellini, è stata molto celebre sia come modella che come attrice di successo, dalle note campagne pubblicitarie della Lancôme agli indimenticabili film “Velluto blu” e “Cuore Selvaggio” di David Lynch, o “Film Blu” di Krzysztof Kieślowski; da diversi anni vive nella sua casa-fattoria di Bellport a Long Island (ad un’ora circa da New York), dove alleva decine di galline di razze diverse (tra cui alcune che corrono il rischio di estinzione).
Con l’acquisto di questi circa 11 ettari di terreno ha salvaguardato la zona dell’espansione urbanistica e al suo interno, Isabella ha realizzato una vera e propria fattoria familiare (con galli e galline, ma anche tacchini, capre, pecore, maiali e api).

L'ingresso della casa-fattoria 'The Farm' dove vive Isabella Rossellini
L’ingresso della casa-fattoria ‘The Farm’ dove vive Isabella Rossellini.

Isabella Rossellini esalta una diversa “duplice attitudine” delle sue galline, che al tempo sono speciali e amorevoli animali da compagnia ma che offrono anche in dono un alimento prezioso come l’uovo per tante e squisite ricette (le galline ovaiole della casa-fattoria, infatti, non finiscono e non finiranno mai in nessuna pentola, ma Isabella ama raccogliere le loro uova per sé o per regalarle ad amici, parenti e vicini di casa).

Isabella Rossellini e la raccolta delle uova del suo pollaio
Isabella Rossellini e la raccolta delle uova del suo pollaio.

Nel 2016, Isabella Rossellini si è fatta promotrice di un’iniziativa a sostegno dell’importanza delle fattorie familiari per la conservazione della biodiversità della ricchezza della natura (contrapposta alle metodologie degli allevamenti intensivi), esponendo alla Bellport-Brookhaven Historical Society alcuni scatti fotografici del celebre fotografo Patrice Casanova che la ritraggono in compagnia delle sue galline “modelle” (Progetto “Fowl Play”).

Isabella Rossellini nel suo pollaio con le sue galline
Isabella Rossellini nel suo pollaio (in estate).

Al ricevimento di apertura del “Fowl Play” Isabella Rossellini, prima della presentazione degli scatti fotografici di Patrice Casanova, ha omaggiato il cortometraggio “The Chicken” interpretato da sua madre, Ingrid Bergman, e diretto da suo padre, Roberto Rossellini.
Il cortometraggio è il terzo episodio dei cinque complessivi che compongono il film collettivo dell’ottobre del 1953 “We, the Women” (“Siamo donne”), girato prima della nascita di Isabella.

Il cortometraggio “The Chicken” (dal minuto 33 al minuto 46 del film) è ironico e ritrae una Ingrid Bergman inedita, amante del giardino e delle sue rose, ed in guerra con il gallo della coinquilina di casa e giardino (anche lui “diversamente amante” delle sue rose); in questa battaglia per la salvaguardia delle rose, Ingrid Bergman rincorre il gallo in giardino, riesce poi ad imprigionarlo in casa e arriva a nasconderlo in una dispensa tra bicchieri e bottiglie di whisky. Ironia e amore per la natura che si tramanda di madre in figlia.

A questa mostra fotografica è poi seguito il film documentario “Heritage Chicken”, dedicato alla salvaguardia della biodiversità e del rapporto uomo-animale.

Questa passione di Isabella Rossellini per gli animali e questo suo stupore nell’osservarli e conoscerli, si è poi tradotto nell’iscrizione all’Università (Hunter College), dove ha seguito corsi di etologia e di comportamento animale; arricchita di queste nuove conoscenze ha anche organizzato uno spettacolo teatrale eccentrico per divulgare la curiosità verso l’affascinante mondo del comportamento animale, tramite ironia, divertimento e meraviglia.

L’idea del libro “Le mie galline ed io”

Nel libro “Le mie galline ed io”, Isabella Rossellini è storyteller della sua storia, del tutto inattesa, che ha avuto inizio con l’arrivo di una scatola di cartone con dentro 38 pulcini, ordinata su Internet.

La copertina del libro Le mie galline e io di Isabella Rosellini
La copertina del libro “Le mie galline e io”.

Con sua grande sorpresa e meraviglia, la diversità di ogni singolo pulcino, dal piumaggio al becco alla personalità, l’ha subito affascinata ed attratta.
Ha così iniziato un personale percorso etologico con l’osservazione dei tratti, dei comportamenti e dello sviluppo di ognuno di loro. Nel libro sono raccolte queste esperienze personali di osservazione e le straordinarie capacità e caratteristiche riscontrate in ogni gallina del suo pollaio (tra tutte è quella di nome “Red”, la sua preferita).

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome