La montagna che depone uova di pietra | Tuttosullegalline.it
Alimentazione per Galline ovaiole e animali da cortile | Raggio di Sole

Su questo sito siamo abituati a parlare di uova riferendoci a quelle deposte dalle nostre amate galline ovaiole, e grazie alle quali possiamo preparare ottime e sfiziose ricette, spaziando da quelle più tradizionali a quelle ideate ultimamente da grandi Chef stellati.

E’ capitato che vi abbiamo raccontato di uova più strane del solito, come le “uova blu” deposte dalle galline di razza Araucana o le “uova d’oro” (color cioccolato) delle Marans; abbiamo parlato anche delle preziosissime e meravigliose Uova Fabergé, dell’Uovo di Pasqua e di altri accessori a forma d’uovo, ma mai di una montagna che depone uova.

Eppure è proprio così; accade in Cina, e adesso vi porteremo a scoprire questo strambo, incredibile e, per la scienza, alquanto interessante fenomeno, ancora difficile da spiegare completamente.

Pollai Domestici da Giardino e Accessori per Galline | Omlet

La montagna che depone uova di pietra

Le uova di pietra sul Monte Gandeng in Cina

Ci troviamo infatti nella provincia cinese di Guizhou (da: 贵 guì – Montagne di Gui e 州 zhōu – prefettura), nella parte sud-occidentale della Repubblica Popolare Cinese, e precisamente nella regione del Qiannan Buyei, lungo le pendici del Monte Gandeng (un monte molto antico, risalente al periodo Cambriano, ovvero ad almeno 500 milioni di anni fa).

Su uno dei versanti di questo picco roccioso si trova una porzione di masso (alto circa 20 metri e largo 6), che circa ogni 30 anni “depone” delle uova di pietra, che cadono a terra staccandosi dalla parete da cui prendono forma.

Geologi di tutto il mondo stanno da tempo studiando questo fenomeno, unico al mondo, che sembra tragga origine dal fatto che in quel preciso tratto, a differenza del resto della montagna, la roccia sia di tipo calcareo, dunque facilmente erodibile dagli agenti atmosferici, eccetto che per queste singolari conformazioni, molto più dure, che dunque non vengono ad essere intaccate dal passare del tempo, della pioggia, della neve e dei venti.
Ecco quindi che in circa 30 anni, mentre il “contorno” viene consumato, queste concrezioni (è possibile contarne a dozzine, di varie dimensioni) restano immutate, sporgendo sempre di più verso l’esterno rispetto alla superficie, fino a che, per il peso e l’assenza di sostegno, si staccano e cadono a terra, dando esattamente l’illusione di essere “deposte”.

Le uova deposte dalla montagna

Le uova di pietra nella credenza popolare cinese

Secondo la credenza popolare, queste grosse uova di pietra sono dei veri talismani porta-fortuna e le persone che vivono nel vicino villaggio montano di Gulu si recano almeno una volta all’anno alla “parete-chioccia” per toccarle e portarle anche a casa.

In ognuna delle 125 abitazioni del villaggio è infatti presente almeno un “Chan Da Ya”, un Uovo della Montagna, per assicurare buona sorte a tutto il nucleo famigliare.

Ma perché queste rocce dure hanno proprio questa forma ad uovo così regolare e liscia?
Questo è l’interrogativo più grande e il mistero a cui gli scienziati non sono ancora riusciti a dare una risposta certa.

Di certo c’è il fatto che negli anni le “Chan Da Ya” sono diventate molto famose e la parete rocciosa che le depone è oggi una vera e propria meta turistica, cosa questa che ha generato un commercio di queste incredibili “uova di pietra”, facendone ridurre drasticamente il numero di quelle presenti in loco. Ad oggi ne restano circa una settantina.

La credenza popolare pensa che le uova di pietra portino fortuna

Documentari video sulle “uova di roccia”

Qui sotto un documentario video originale di una trasmissione cinese dedicata al fenomeno delle uova di pietra con immagini in diretta del luogo (l’audio è ovviamente in lingua cinese ma è davvero molto apprezzabile il filmato girato).

Infine, un altro documentario video sulle “Chan Da Ya” tradotto in inglese con informazioni e immagini aggiuntive.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome