In Francia
Alimentazione per Galline ovaiole e animali da cortile | Raggio di Sole

A Barsac (cittadina della Gironda, sulla riva sinistra della Garonna, nota per l’etichetta Barsac AOC, equivalente alla nostra IGT, vino bianco dolce che può fregiarsi dell’appellativo di Sauternes Barsac e che include il Crescite Prima Château Climens e il Château Coutet) il primo cittadino Philippe Meynard nel 2013 ha ideato il progetto “Poulets et Poubelles” per ridurre gli oneri di smaltimento dei rifiuti organici. Ovvero, utilizzare le galline come soluzione più ecologica e più inaspettata per ridurre il volume dei rifiuti prodotti dai residenti.

Il progetto “Poulets et Poubelles”

A circa 150 famiglie è stata donata una coppia di galline ovaiole. All’iniziativa le famiglie hanno aderito con grande entusiasmo dal momento che già il giorno successivo alla diffusione della notizia (inizio dell’anno), il Comune francese è stato sommerso dalle richieste dei cittadini che volevano assolutamente adottare le due galline (e la consegna era prevista ad inizio estate).

Il patto di adozione prevedeva due clausole per la famiglia adottante:

Il calcolo a monte della decisione era questo: in un anno ogni coppia di galline mangia circa 300 kg di rifiuti alimentari domestici (pane secco, scarti di frutta e verdura, persino piccole ossa), produce 400 uova e una discreta quantità di escrementi, utilizzabili come ottimo concime (pollina) per gli orti familiari.

Stimando che in media un francese produce circa 390 kg di rifiuti di ogni genere (dato ADEME) e stimando che una gallina mangia circa 150 kg di rifiuti alimentari, il calcolo è presto fatto: una gallina può diminuire il volume dei nostri rifiuti più di un terzo.
In altri termini, il sistema permette ai residenti di dimezzare il volume della loro spazzatura e di diminuire in grande stile il loro contributo annuale alle imposte locali.

Nella terra che produce uno dei vini più famosi al mondo con metodi rigorosamente biodinamici (dove la parassitosi delle vigne viene debellata piantando rose accanto alle viti e contornandole con aglio), il progetto “Poulets et Poubelles”, nel totale rispetto di principi di eco-sostenibilità, ha garantito alle casse comunali un risparmio di almeno 5.000 euro l’anno e ha consentito ad ogni famiglia di godere tutti i giorni di uova fresche con certezze di tracciabilità assolute.

Il sindaco Meynard, oltre a questa iniziativa locale, si è anche impegnato in un progetto che conta di esportare galline in Africa per contribuire concretamente ad alleviare la fame che colpisce le popolazioni di quel continente, attivando un progetto in collaborazione con l’associazione “Elevages sans frontières” (Allevamenti senza frontiere).

Dopo questa esperienza a Barsac molti altri comuni francesi hanno seguito l’esempio e oggi distribuiscono galline agli abitanti per ridurre i rifiuti prodotti come scarto alimentare dalle famiglie. Con queste iniziative i sindaci francesi stanno anche promuovendo un ritorno allo stile di vita biologico e naturale e quindi, oltre all’oggettiva riduzione di rifiuti di origine alimentare, l’obiettivo è anche quello di sensibilizzare la popolazione alle problematiche ambientali. Nel comune di Podensac per esempio, grazie ai 1.000 polli offerti agli abitanti, si calcola che si risparmieranno 15.000 € altrimenti destinati ad essere spesi per lo smaltimento di rifiuti.

In Italia (Toscana) nel 2014, sulla scia di questo progetto, è stato attivato il progetto Adotta du’ galline e chissà se potranno attivarsene anche di nuovi (noi lo speriamo caldamente!) eventualmente tenendo conto anche di chi, non avendo spazi idonei in giardino o nell’orto, potrebbe avvalersi di “pollai di quartiere”, manutenuti collettivamente in spazi condivisi.

SHARE
Previous articleIl progetto “Adotta du’ galline”
Next articleGallus gallus: la razza progenitrice delle nostre attuali galline
La Redazione del portale Tuttosullegalline.it nasce dall'unione, su un progetto condiviso, di persone dalle diverse professionalità ma unite dall'amore e dalla simpatia per tutto ciò che riguarda il mondo di questo fantastico animale che è la GALLINA. Ma non solo.Amore e interesse che si allargano anche al vivere bene, al mangiare sano, allo stare a contatto con la natura e in generale con le cose genuine della vita!Se sei interessato ad entrare a far parte della Redazione o a collaborare con noi, anche solo su specifici aspetti, contattaci al nostro indirizzo redazione@tuttosullegalline.it e saremo ben lieti di scambiare quattro chiacchere con te per verificare la fattibilità della tua proposta. Gli argomenti che trattiamo sono quelli che trovi illustrati nelle categorie del sito: News e Curiosità sulle galline, il Pollaio, Ricette con le Uova, le Razze di Galline, la Gallina nella Storia e nella Cultura, Video Divertenti sulle Galline e infine la sezione Shop dove potete trovare pollai da giardino in legno, pollai in ferro, casette per galline di ogni tipo e per ogni necessità, recinzioni, voliere; tutto per l'avicoltura ma anche per l'orto e il giardinaggio. Infine, se sei un allevatore avicolo puoi inserire la tua attività in modo totalmente gratuito nell'apposita sezione dedicata alla raccolta di schede informative dedicati agli allevatori di galline (amatoriale o professionali). Un saluto a tutti! -------------------------[Questo sito non costituisce testata giornalistica e non ha carattere periodico essendo aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001.]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here