Dieta dell’uovo: come farla, per quanto ed eventuali effetti collaterali | Tuttosullegalline.it
Pollai, Recinzioni e tutti gli Accessori, per il benessere delle tue galline
Alimentazione per Galline ovaiole e animali da cortile | Raggio di Sole

Sono alcuni giorni (quelli di avvicinamento alle feste natalizie) che sul web impazza la cosiddetta dieta dell’uovo, ovvero, come si intende già dal nome, un regime alimentare della durata di circa 2 settimane in cui, dalla colazione alla cena, il protagonista assoluto è l’uovo. E noi di Tuttosullegalline.it, che delle ricette con uova facciamo un pilastro del nostro progetto, non potevamo certo esimerci dal trattare questa nuova moda culinaria e di benessere.

Dieta dell’uovo

Che l’uovo sia un vero e proprio super-alimento oramai tutti gli esperti di alimentazione lo danno per assodato, così come il fatto che le uova non rappresentano affatto un pericolo per il colesterolo, anzi, e se ne può benissimo mangiare anche 2 al giorno senza incorrere in alcun disturbo (ovviamente se non si hanno problemi organici particolari). Abbiamo parlato approfonditamente e dettagliatamente del super-alimento uovo nell’articolo intitolato: Uova e Alimentazione: quali scegliere, quante mangiarne e a cosa fanno bene. Se vi interessa saperne di più, non perdetevi questa esauriente lettura.

Quindi, dato ciò per acquisito, adesso si comprende già meglio come si possa creare una dieta fondata sulle uova: non un alimento come un altro, ma uno dei più nutrienti, proteici e genuini (soprattutto quelli appena deposti dalle galline ovaiole del nostro pollaio familiare), che si possa trovare in natura.

Vediamo dunque di capire meglio in che cosa consiste questa dieta dell’uovo.

Una dieta iperproteica e ipocalorica

La dieta dell’uovo è una dieta ipocalorica (appena 800 Kcal al giorno) e iperproteica che promette di far perdere, a chi la segue con rigore, fino a 5 kg in una sola settimana; dunque un regime alimentare molto intenso per l’organismo, che non va assolutamente mantenuto per lunghi periodi (max. 2 settimane) e comunque, prima di iniziarla, è consigliato chiedere un parere al proprio medico curante o dietologo.

Alimenti non consentiti

I carboidrati come pane, pasta, riso e patate sono banditi; assoluto divieto ai dolci così come agli alcolici e alle bibite zuccherine (quindi solo acqua o al massimo bevande ipo-caloriche).

Come devono essere cucinate le uova

Le uova possono essere preparate in diversi modi, ma quelli più consigliati sono le uova sode, le uova in camicia e le uova strapazzate. Da evitare assolutamente l’uovo fritto o comunque qualsiasi impiego in cottura di olio e burro.

Uovo in camicia: ricetta, trucchi e consigli pratici | TuttoSulleGalline.it

Dieta dell’uovo: tre diverse varianti

Su internet si trovano molte varianti della dieta dell’uovo, anche se, ovviamente, la base proteica dei pasti resta in tutte sempre e comunque lui, l’uovo.

Vediamo più nel dettaglio le tre varianti che si trovano con più ricorrenza:

  1. Dieta dell’uovo “assoluta”: questa variante prevede veramente solo uova e acqua. Quasi un “digiuno” in cui solo l’uovo viene consentito. Molto impegnativa e difficile da mantenere per diversi giorni consecutivamente.
  2. Dieta dell’uovo “classica”: è quella più seguita, anche perché permette di alternare, almeno a pranzo, proteine di origine animale o vegetale. Anche la verdura è permessa (preferibilmente cavoli e broccoli di stagione) e la frutta una volta al giorno.
    Un esempio indicativo di alimentazione giornaliera per chi decide di provarla potrebbe essere la seguente: a colazione due uova e un vegetale a basso contenuto di carboidrati (o una frutta); a pranzo proteine magre con insalata verde; a cena ancora uova e verdure.
    A fine articolo trovate un esempio generico di tabella settimanale di dieta dell’uovo.
  3. Dieta dell’uovo e pompelmo: è praticamente identica a quella “classica” solo che si aggiunge anche i benefici del pompelmo (dose consigliata: mezzo frutto alla fine dei tre pasti principali).

La dieta dell’uovo è pericolosa?

Se una persona è di sana e robusta costituzione e ha avuto il parere favorevole del proprio medico curante o dietologo, la dieta dell’uovo rientra nel filone delle diete iperproteiche, ma secondo noi in modo ancora migliore, perché non appesantisce l’organismo con le proteine della carne e in più apporta al fisico tutti gli altri importanti nutrienti che l’uovo custodisce in sé, come la vitamina D, la vitamina B-12, il ferro, lo zinco e altri preziosi minerali.

Ovviamente è un regime alimentare da seguire per max. 2 settimane e mancando le fibre, in persone particolarmente sensibili, potrebbe causare qualche disturbo di stitichezza.

Essendo anche povera di carboidrati potrebbero insorgere in alcune persone degli effetti collaterali indesiderati come sonnolenza, nausea, crampi, alitosi, mal di testa e disfunzioni digestive. In questo caso si consiglia di sospendere la dieta e approfondire con un esperto l’insorgenza di tali sintomi.

Nostro spassionato consiglio è anche quello, dato che dovrete mangiarne molte, di approvvigionarvi di uova fresche presso un contadino/allevatore di fiducia oppure, se proprio non potete fare a meno di acquistarle al supermercato, abbiate almeno cura di scegliere quelle provenienti da allevamenti biologici, ovvero che riportano sul timbro, come primo numero, lo “0” (zero).
(Per approfondire su questo puoi leggere il nostro articolo dedicato alla classificazione delle uova e come leggere l’etichetta.)
Ma la dieta dell’uovo potrebbe anche essere l’occasione per decidere di prendere 2/3 galline ovaiole e realizzare un piccolo pollaio domestico da tenere in giardino per l’autoconsumo… pensateci! 🙂

La dieta dell’uovo fa davvero dimagrire?

Come tutte le diete iperproteiche e ipocaloriche, se si è ligi alle prescrizioni e alle dosi, sicuramente si assiste ad una perdita di peso importante e anche in tempi brevi.

Il nostro consiglio è di seguire diete di questo tipo al massimo per due settimane e comunque, sia prima, durante, che dopo, affiancarle ad un regime di vita di qualità, in cui non deve mai mancare il fondamentale apporto dell’attività fisica (va bene anche una camminata veloce al giorno per almeno 45 minuti).

Ecco ad esempio 10 semplici esercizi fai-da-te a casa per mantenere l’addome piatto e in forma. Le uova da sole non bastano, ci vuole anche un po’ di “fatica” a contorno!

Tabella settimanale dieta dell’uovo (sodo)

Su alcuni siti americani abbiamo trovato delle tabelle alimentari relative alla “dieta dell’uovo sodo” (boiled egg), che può essere assimilabile alla dieta dell’uovo trattata in questo articolo. Basta sostituire le uova sode con uova cucinate in altra maniera.
Trovate la tabella qui sotto, ma è soltanto un possibile esempio indicativo generico che poi ognuno dovrà adattare alla propria persona consultando prima il proprio medico o un esperto in alimentazione.

Tabella settimanale dieta dell'uovo sodo | Tuttosullegalline.it
Tabella settimanale dieta dell’uovo sodo | Tuttosullegalline.it

 

Tutto per le tue Galline, gli Animali da cortile e il Giardino a prezzi scontati

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome